Benedetta Primavera

cavatelli-con-fiori-di-zucca-e-briciole-di-salsiccia-986x400

Aprile è il mese più crudele, genera
Lillà dalla terra morta, mescola
Memoria e desiderio, stimola
Le sopite radici con la pioggia di primavera.

Thomas Stearns Eliot

La primavera è una di quelle stagioni che segna definitivamente la conclusione della stagione invernale e nel suo percorso, si fa sempre accompagnare dai primi profumi di fiori appena sbocciati, di erba tagliata nel prato del vicino, vegetali e frutti pieni di colori e consistenze completamente diverse da quelli usati nelle stagioni più fredde. Ora è  il periodo di fragole, fave, arance, asparagi, kiwi etc., ed il nostro corpo necessità sempre di più di questi alimenti ricchi di vitamine, antiossidanti e depurativi. Purtroppo il meteo da queste parti nelle ultime giornate ha dato più segnali di voler ritornare ad un apparente inverno ma noi, non ci faremo di certo scoraggiare. Per questo weekend abbiamo preparato un menù da degustare con amici e parenti che porterà il sole nelle vostre case e scalderà un po anche il vostro cuore.

Buon Appetito :)

Antipasto

– Involtini di scarola in pasta filo con ripieno di capperi, pecorino e peperoncino

involtini-di-scarola-653x545

Ingredienti:

  1. Pasta fillo o brik 24 quadrati 10×10
  2. Scarola 400 gr
  3. Aglio 1 spicchio
  4. Capperi sottosale dissalati 10 gr
  5. Pinoli tostati 20 gr
  6. Pecorino grattugiato 1 cucchiaio
  7. Peperoncino piccolo 1
  8. Uova di gallina sbattuto 1
  9. Olio di semi vari per friggere qb
  10. Olio extra vergine d’oliva qb
  11. Burro fuso 20 gr
  12. Sale qb

Preparazione:

Pulire la scarola, lavarla e tritarla grossolanamente. Soffriggere l’aglio schiacciato e il peperoncino tritato in una padella con 2 cucchiai di olio, unire la scarola, salare e far cuocere per 10 minuti a fuoco medio, mescolando spesso con un cucchiaio di legno, spegnere e trasferire la verdura in uno scolapasta e lasciar sgocciolare bene il liquido di cottura. Mettere la scarola in una ciotola, aggiungere i pinoli tostati e i capperi tritati non troppo fini e il pecorino grattugiato, mescolare e lasciar riposare. Spennellare 12 quadrati di pasta fillo o brik con il burro fuso, sovrapporre i restanti 12 fogli e farli aderire bene. Sistemare una cucchiaiata della farcia di scarola al centro di ogni quadrato di pasta, arrotolarli e spennellare i bordi della pasta con l’uovo sbattuto nei punti di giuntura per sigillarli. Friggere gli involtini in abbondante olio caldo, scolarli e passarli sulla carta assorbente, quindi servire caldi.

Dalla dispensa Regal

Per la preparazione di questo piatto vi consigliamo le seguenti materie prime, sempre reperibili presso la nostra sede:

  • Olio extra vergine di oliva Toscano DOP Colle
  • Burro da crema di panna d’affioramento gr. 250 Caseificio Montanari&Gruzza
  • Pecorino La Pecora Vera Caseificio Busti

Primo

– Cavatelli con fiori di zucca, tropea e polvere di salsiccia al finocchio

Ingredienti:

  1. 400 g di cavatelli freschi
  2. 40 fiori di zucca (circa 200 g)
  3. 300 g di salsiccia ai semi di finocchio
  4. Una cipolla di Tropea
  5. 50 g di burro
  6. Sale qb
  7. Pepe qb

Preparazione:

Sbucciate la cipolla e tagliatela a spicchietti sottili. Spellate la salsiccia e sbriciolatela bene schiacciandola con una forchetta. Private i fiori di zucca dei pistilli e dei gambi e tritatene 2 terzi. Soffriggete leggermente la cipolla in una larga padella con il burro, unite la salsiccia sbriciolata e fatela rosolare bene mescolandola con un cucchiaio di legno per sgranarla. Aggiungete poi i fiori di zucca tritati, salate, pepate e proseguite la cottura per 10 minuti circa. Lessate intanto i cavatelli in una pentola con abbondante acqua bollente leggermente salata. Trascorso il tempo indicato, unite i rimanenti fiori di zucca interi al sugo e mescolate bene. Scolate i cavatelli piuttosto al dente, trasferiteli nella padella con il sugo e lasciate saltare tutto insieme per qualche istante e servite.

Dalla dispensa Regal

Per la preparazione di questo piatto vi consigliamo le seguenti materie prime, sempre reperibili presso la nostra sede:

  • Burro da crema di panna d’affioramento gr. 250 Caseificio Montanari&Gruzza

Secondo 

– Polpette di carne mista profumate al lime e zenzero 

Ingredienti:

  1. Macinato di pesto di cavallo gr. 250
  2. Macinato di manzo gr. 250
  3. Macinato di maiale gr. 250
  4. Uova biologiche n. 3
  5. Latte q.b
  6. Pangrattato q.b
  7. Lime grattugiato n. 2
  8. Zenzero q.b
  9. Prezzemolo q.b
  10. Sale q.b
  11. Pepe q.b

Preparazione:

Mescolo in un ciotola i diversi tipi di carne con il pangrattato e l’uovo sbattuto. Aggiungo poi lo zenzero grattugiato e il lime. Trito il prezzemolo e lo aggiungo all’impasto. Un pizzico di sale e anche di pepe a piacere. Accendo il forno a 180 gradi e lascio cuocere per 20 minuti. Aggiungo una spolverata di fleur de sal le porto a tavola subito. Sono perfette per un aperitivo in piedi o come seconda portata accompagnate da salsa tzatziki e maionese al wasabi.

Dolce 

– Tiramisù alle fragole 

semifreddo-fragole-e-yogurt

Ingredienti:

  1. Fragole gr. 500
  2. Mascarpone gr. 250
  3. Savoiardi o pavesini q.b
  4. Limoncello di Amalfi q.b
  5. Uova biologiche n. 2
  6. Panna da montare 200 ml
  7. Zucchero 5 cucchiai

Preparazione:

Cominciate dallo sciroppo. Frullate le fragole con lo zucchero, senza dimenticare di lasciarne qualche manciata da parte per le decorazioni finali. Aggiungete un po’ d’acqua, versate il tutto in un pentolino e mettete a bollire. Aggiungete un bicchierino di liquore dolce (limoncello, maraschino o amaretto, a seconda del vostro gusto) e lasciate sul fuoco per una ventina di minuti a fiamma bassa, finché non si addensa. Spegnete e lasciate raffreddare. È il momento della crema al mascarpone. Separate i tuorli dagli albumi e lavorate i primi con lo zucchero. Non appena diventeranno spumosi, aggiungete il mascarpone e gli albumi (che avrete montato a neve in un’altra terrina), mescolando bene dal basso verso l’alto per togliere tutti i grumi. Mettete la crema in frigo e lasciatela raffreddare. In un’altra ciotola, montate a neve la panna e incorporatene circa metà alla crema, mentre tenete la restante quantità da parte per guarnire.
Ora prendete una bella pirofila alta e formate alla base uno strato di savoiardi (o di pavesini) imbevuti di sciroppo di fragole raffreddato. Disponete uno strato di crema sopra i biscotti, e poi formate altri strati alternati di biscotti e crema, fino a raggiungere l’altezza della pirofila. La parte superiore finale dovrà essere di crema, che potrete decorare a piacimento con la panna e le fragole che avete tenuto da parte. Mettete in frigo, fate passare almeno tre ore, e il vostro tiramisù alle fragole sarà pronto per essere servito.

Dalla dispensa Regal

Per la preparazione di questo piatto vi consigliamo le seguenti materie prime, sempre reperibili presso la nostra sede:

  • Limoncello di Amalfi Azienda Agricola Il Convento
Share