Luglio col bene che ti voglio…

LUGLIO

Luglio è il settimo mese dell’anno secondo il calendario gregoriano ed il secondo mese dell’estate nell’emisfero boreale, dell’inverno nell’emisfero australe, consta di 31 giorni e si colloca nella seconda metà di un anno civile. Il mese fu chiamato così in onore di Giulio Cesare, nato il 13 di questo mese. Anteriormente, nel calendario di Romolo, era chiamato Quintile.

Le giornate in questo periodo dell’anno si accorciano e la temperatura dell’aria si fa sempre più calda.

L’ideale sarebbe dunque quello di consumare pasti light e freschi ricchi di vitamine ed acqua.

Sapevate che possiamo assumere un adeguato quantitativo d’acqua anche con alimenti che ne contengono in percentuali elevate come anguria, ananas, cetrioli, lattuga o pomodori? Il corpo tende a disidratarsi molto in fretta in estate, principalmente a causa del sudore, ma anche per colpa dei ventilatori di cui spesso abusiamo, per questo motivo non bisogna mai abbassare la guardia e, anche se non si ha sete, imporsi di bere a intervalli regolari.

Oltre ai liquidi con il sudore se ne vanno anche importanti sali minerali , potassio e magnesio ad esempio, che devono essere reintegrati; è vero che esistono integratori alimentari adatti ad ogni esigenza, ma non dimentichiamo che le banane sono un’ottima fonte di potassio, così come sono ricchi di sali minerali cereali come l’orzo o il riso integrale e poi le more e le verdure a foglia verde.

 

CUSCUS ALLE VERDURE

cous cous alle verdure

Il cuscus alle verdure è un ottimo primo piatto, fresco e leggero, adatto alle calde giornate estive. Può essere gustato anche il giorno dopo, a temperatura ambiente e si adatta benissimo a un pranzo fuori casa.

Servito in piccoli bicchierini il cuscus alle verdure può fungere anche da antipasto. In tal caso si consiglia di dimezzare le dosi consigliate e di utilizzare un cuscus precotto a vapore, di più facile e veloce preparazione.

Dosi per 2 persone:

– 100 gr di cuscus

– 200 gr di brodo vegetale caldo

– 1 peperone giallo

– 2 pomodori rossi

– 1 carota

– 8 olive nere

– 2 spicchi d’aglio

– 4 rametti di prezzemolo

– 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

– sale e pepe q.b.

Preparazione:

Mettere il cuscus in una ciotola e ricoprirlo con il brodo caldo. Lasciarlo riposare coperto per circa cinque minuti, avendo cura di sgranarlo con una forchetta per separare bene i chicchi fra loro.

Ora potete passare alla preparazione delle verdure. Partite dai peperoni. Lavateli e privateli del torsolo interno. Tagliateli a cubetti non troppo grandi, quindi circa mezzo centimetro.

Eseguite lo stesso procedimento sia per i pomodori sia per le carote.

Prendete tutte le vostre verdure a cubetti e mettetele in una ciotola con l’aglio ed un pizzico di sale, mescolando bene.

Snocciolate le olive e tagliatele in quattro. Lavate il prezzemolo e sminuzzatelo con una mezzaluna.

Mettete tutti i vostri ingredienti in una ciotola, facendo attenzione ad eliminare i pezzi d’aglio. Aggiungete il prezzemolo e mescolate bene.

Fate riposare il vostro cuscus per almeno un’ora in frigorifero prima di insaporire.

 

TARTARE DI SALMONE IN SPUMA DI PROSECCO

tartarre di salmone in spuma di prosecco

Dosi per quattro persone:

– 300 gr di sedano rapa

– 200 gr di salmone affumicato

– 200 gr di créme fraìche

– 2,5 dl di Prosecco

– 6 dl di fumetto di pesce

– 1 cipollotto

– 2 rametti di menta

– 1 cucchiaio di succo di limetta

– 1 noce di burro

– sale e pepe q.b.

Preparazione:

Tagliate il sedano a dadini. Del cipollotto sminuzzate finemente il gambo tenero verde e mettetelo da parte per la tartare. Tritate la parte bianca e soffriggetela nel burro con il sedano. Bagnate con tre terzi del prosecco. Unite il fumetto di pesce e lasciate sobbollire per venti minuti.

Prima di dedicarvi all’ultimazione della vostra zuppetta, cominciate a preparare gli ingredienti che vi serviranno a terminare il vostro piatto. Tagliate il salmone affumicato e la menta a striscioline. Tritate il gambo verde del cipollotto e mettetene da parte un pochino per guarnire. Mettete insieme questi tre ingredienti e mescolateli insieme condendoli con il succo di limetta.

Incorporate la créme fraìche alla zuppetta e frullate il tutto con il frullatore a immersione. Aggiungete il Prosecco rimasto. Portate nuovamente ad ebollizione la zuppetta e aggiustatela di sale e pepe a piacere.

Per servire i vostri piatti, aiutatevi con un coppa pasta di circa 5 cm di diametro, nel quale sistemerete la tartare. Versate il liquido intorno alla tartare e togliete la formina prima di servire.

 

SCHIACCIATA CON CULATELLO E CARCIOFI

schiacciata con culatello e carciofi

Dosi per quattro persone:

– 300 di pasta per pizza

– 180 gr di formaggio fresco al naturale

– 2 cipollotti

– 8 fette di culatello

– 8 carciofini

– mezzo limone

– olio extravergine d’oliva per condire

– sale e pepe q.b.

Preparazione:

Scaldate il forno a 200°. Dividete la pasta per la pizza in pezzetti da 75 gr ciascuno.

Formate con ognuno dei dischi di circa 20 cm. Mettetele su una placca da forno e bucherellatele con una forchetta. Bagnatele con dell’olio d’oliva. Cuocete le schiacciate in forno per circa 15 minuti. Sfornate e fate intiepidire.

Mentre le schiacciate raffreddano, sminuzzate il verde dei cipollotti e mettetelo da parte.

Tritate finemente la parte bianca e mescolatela con il formaggio fresco. Spalmate le focacce con il formaggio fresco ai cipollotti. Distribuite sulle schiacciate le fette di culatello. Affettate finemente i carciofini crudi e distribuiteli sul culatello insieme al verde dei cipollotti.

Condite con sale e pepe a piacere e con qualche goccia di limone. Servite subito

 

 

Share